Chiedi al Governo di fermare le crudeli esportazioni di animali vivi in Turchia

  • by: CIWF Italia
  • target: Ministro della Salute Beatrice Lorenzin
È necessario intervenire al più presto affinché l’Italia non approvi più le esportazioni di animali vivi verso la Turchia. Questi lunghi viaggi infrangono sistematicamente le leggi europee di protezione animale e causano immense e inaccettabili sofferenze agli animali. 

Diverse inchieste documentano le atrocità inflitte agli animali in transito, fermi anche per giorni alla frontiera turca. Attendono ore il loro lasciapassare tra sofferenza, agonia e morte. Sono stipati nei camion spesso parcheggiati in zone assolate con accesso all’acqua limitato, in condizioni igieniche spaventose. Gli escrementi si accumulano all’interno dei camion e in molti casi non è possibile far scendere gli animali affinché possano risposarsi o essere curati se ammalati. Affamati e assetati, spesso finiscono per mangiare le loro stesse deiezioni. A volte vengono trasportati anche animali gravidi e il futuro dei cuccioli appena nati è già drammaticamente segnato. 

Fino a quando l’Unione Europea non vieterà le crudeli esportazioni di animali vivi verso Paesi extra UE, dobbiamo agire velocemente per evitare che gli Stati Membri, tra cui l’Italia, continuino ad approvare esportazioni verso la Turchia.

Non possiamo più tollerare che gli animali vengano caricati, spediti, affamati e trattati come merce senza vita. Dobbiamo fare sentire la nostra indignazione. Firma e condividi la petizione per mettere fine alle crudeli esportazioni di animali vivi verso la Turchia.
Sign Petition
Sign Petition
You have JavaScript disabled. Without it, our site might not function properly.

privacy policy

By signing, you accept Care2's terms of service.

Having problems signing this? Let us know.