Firma e aiuta chi ha il corraggio di denunciare la corruzione in Europa

  • by: Riparte il Futuro
  • target: Parlamento europeo e al Consiglio dell’Unione europea

Chi denuncia i corrotti deve essere tutelato. Siamo stanchi degli scandali che si susseguono ormai ogni giorno. Vogliamo che la proposta di direttiva presentata dalla Commissione europea il 23 aprile 2018 venga approvata al più presto.

Chi ha il coraggio di denunciare la corruzione sul proprio posto di lavoro è un vero garante di legalità. E non a caso rischia ritorsioni, mobbing, a volte anche la vita. I whistleblower e i testimoni di giustizia vanno protetti, incoraggiati e incentivati.

Dopo una campagna durata oltre due anni, portata avanti assieme ad altre 90 organizzazioni della società civile, a sindacati, a giornalisti, siamo riusciti a ottenere un risultato impensabile: una bozza di direttiva della Commissione europea che rappresenta un ottimo punto di partenza per proteggere in tutta Europa chi segnala corruzione e illegalità sul lavoro. È un'opportunità che non va sprecata.

Per questo chiediamo al Parlamento europeo e al Consiglio dell'UE di agire immediatamente per migliorare la proposta di direttiva comunitaria approvandola entro la fine di questa legislatura.

Vogliamo che la bozza di direttiva contribuisca davvero a salvaguardare quei lavoratori che oggi, in ben 12 Paesi comunitari, rischiano il posto di lavoro esponendo casi di corruzione, di frode o di malagestione.

Difendere chi ha un ruolo così importante per la sicurezza di ciascuno di noi non può essere subordinato alla discrezionalità e alla legislazione dei singoli Stati, ma deve essere una preoccupazione prioritaria dell'Unione Europea.

Sign Petition
Sign Petition
You have JavaScript disabled. Without it, our site might not function properly.

privacy policy

By signing, you accept Care2's terms of service.
You can manage your email subscriptions at any time.

Having problems signing this? Let us know.