VOGLIAMO RICHIAMARE L'ATTENZIONE DELL'ITALIA AFFINCHE' RESPINGA LA PROPOSTA DEL SUDAFRICA DI LIBERAL

Questa petizione è indirizzata al Ministro dell'Ambiente e della Tutela della Natura.

Commissione Scientifica CITES.

 

Il SUDAFRICA aveva già avviato nel 1981 una proposta per la legalizzazione del commercio di corno. Il loro ostinato rifiuto di APPLICARE IL DIVIETO di commercio di rinoceronti e loro sottoprodotti sta portando all'estinzione di tutte e 5 le specie di rinoceronti in tutto il mondo.

Come cittadini italiani, vogliamo sottoporre all'attenzione del nostro Governo rappresentato dal Ministro in questione, le seguenti motivazioni:

Siamo venuti a conoscenza che una delle parti della CITES, cioè il SUDAFRICA, ha recentemente annunciato ufficialmente l'intenzione del suo Governo di autorizzare l'allevamento di rinoceronti e la vendita di corno proveniente da allevamenti attraverso aste o altri meccanismi.

Al fine di attuare questo progetto, il Governo Sudafricano ha autorizzato il Dipartimento degli Affari Ambientali a preparare una proposta per la revoca del divieto di commercio di corno di rinoceronte per CITES COP 17, che si terrà in SUDAFRICA nel 2016.

 

Alla luce di ciò e con la presente petizione,noi vogliamo rifiutare la proposta di allevamento di rinoceronti e il commercio di corno per i seguenti motivi:

 

1. All'interno della relazione RHINO ISSUE MANAGER (RIM) si afferma che "nella maggior parte delle regioni del mondo si fa uso di medicinali tradizionali che non posseggono nessun riscontro scientifico e la reazione della Cina ai commenti occidentali sulla validità della sua medicina tradizionale ha dimostrato che può essere altamente offensivo suggerire che la medicina occidentale è in qualche modo superiore alla medicina indigena.

 

LA NOSTRA CONFUTAZIONE:

Noi crediamo che diverse e differenti culture del mondo abbiano lo stesso diritto di essere praticate all'interno di riti e credenze indigene, a condizione che nessun altro essere (umano o animale che sia) o ambiente sia influenzato negativamente da tali credenze.

Non si può ignorare il fatto che la scienza ha ampiamente dimostrato che il corno non possiede nessun valore medicinale ed è moralmente condannabile venderlo con l'inganno sapendo che l'utente finale non avrà nessun beneficio dal suo utilizzo.

 

Il corno di rinoceronte può essere raccolto solo da chi uccide l'animale o da chi usa potenti farmaci per immobilizzarlo e con l'aiuto di una motosega per rimuovere il corno. La Decornificazione è quindi sia una procedura invasiva sia molto pericolosa per la vita dell'animale e ha dimostrato, di non essere un deterrente contro il bracconaggio, perchè la base del corno è la più pesante e quindi più ricercata; nonostante il fatto che il commercio di corno sia ILLEGALE ed è stato così per oltre 35 anni.

 

2.

Il rapporto RIM afferma: "le vendite di corna di  rinoceronte dal vivo  a destinazioni approvate,ha generato circa ZAR 236 milioni per il periodo 2008-2011 (Milliken e Shaw, 2012). Ciò rappresenta un importante fonte di reddito per la conservazione delle varie agenzie incaricate di mantenere la biodiversità e la protezione delle specie in Sud Africa".

LA NOSTRA CONFUTAZIONE:

La verità della questione è che la maggior parte dei rinoceronti venduti durante il periodo sopra citato (2008-2011) non sono più in vita perché sono stati venduti non a destinazioni che noi chiameremmo "approvate", ma per le aziende agricole di caccia dove sono stati illegalmente uccisi in "pseudo cacce" tailandesi e altri.

http://www.youtube.com/

watch? v = LNc7J-4lJoM

Il governo del Sud Africa e alcuni proprietari di rinoceronte privati hanno dichiarato la loro intenzione di commercializzare rinoceronti.

VOTA NO ALLA PROPOSTA AGLI SCAMBI DI CORNO DI RINOCERONTE.

I corni di rinoceronti sono un iconico, le specie selvatiche  dovrebbero essere lasciate selvatiche, libere e tutelate. Il governo sudafricano non ha applicato tutte le sue risorse disponibili per tutta la misura necessaria per risolvere il problema bracconaggio. Infatti il Dipartimento dell'Ambiente ammette che il commercio di corno non farà cessare il  bracconaggio. Siamo d'accordo sul fatto che ciò potrebbe stimolare il mercato.

3. Il Rapporto RIM afferma che i due divieti di commercio di rinoceronti e rinoceronti sottoprodotti, a livello mondiale, uno nel 1975 e un divieto locale in Sud Africa nel 2008, hanno fallito.

LA NOSTRA CONFUTAZIONE :

Vi  è la prova che, dopo che  il Sudafrica ha rattificato CITES nel 1976 ,il  corno di rinoceronte e i sottoprodotti  hanno continuato a muoversi dal Sud Africa attraverso la Società delle terre del Bantustan  e anche attraverso i paesi circostanti  che non erano ancora attestati  CITES. Il divieto di prodotti di rinoceronte è un mito, e la legge  non è mai stata applicata. (Dr. E.Bradley-Martin 1982).

CONCLUSIONE:

Il bracconaggio dei corni di rinoceronte  è guidato da sindacati internazionali di criminalità organizzata. Invece di assecondare loro, dovrebbe essere fatto ogni sforzo per preservare l'ultima significativa popolazione di rinoceronti selvatici in tutto il mondo. Il Corno di rinoceronte, è un "olio di serpente" prodotto fasullo e non è etico venderlo sapendo che l'uso principale del prodotto è quello di curare le malattie, alcune gravi come il cancro.

NOI, CITTADINI D'ITALIA VOGLIAMO CHE   IL NOSTRO GOVERNO  VOTI  "NO " ALLA PROPOSTA DEL SUD AFRICA, DI COMMERCIALIZZARE  IL CORNO DI RINOCERONTE E CHE SOSTENGA LA CHIAMATA PER LA SALVAGUARDIA DEL RINOCERONTE BIANCO DEL SUD AFRICA E SWAZILAND COME INDICATO AL PUNTO UNO !

Documento redatto da WILD AND FREE SA 

Tradotto da Veronica Alice Sarati e Rossella Clai.

Sign Petition
Sign Petition
You have JavaScript disabled. Without it, our site might not function properly.

See our privacy policy.

By signing, you accept Care2's terms of service and agree to receive communications about our campaigns through email and other methods. You can unsub at any time here.

Having problems signing this? Let us know.